Cerca nel sito

Homepage l'ostsiedlung i tedeschi nei paesi Baltici i tedeschi in Polonia
i tedeschi nell’impero Austriaco i tedeschi nell’impero Russo altri insediamenti tedeschi
bibliografia siti amici mappa del sito

L'Ostsiedlung

la storia in sintesi
l'Impero Carolingio
il Regno di Germania
le Province orientali
gli insediamenti nelle Marche
lo sviluppo rurale nelle Marche
i coloni delle Marche
gli insediamenti durante l'Ostsiedlung
le Marche Sassoni
la Marca di Billung e la Marca del Nord
Meclenburgo, Principato di RŘgen e Pomerania
la Pomerelia e la Marca del Brandeburgo
Boemia e Moravia
l'Impero Tedesco
la prima guerra mondiale
il Nazismo e lo spazio vitale
dal dopoguerra ad oggi

 

i tedeschi nei paesi Baltici

i Cavalieri Portaspada
i Tedeschi del Baltico
i Tedeschi della Lituania

 

i tedeschi in Polonia

i Cavalieri Teutonici
i Tedeschi del Brandeburgo orientale
i Tedeschi della Pomerania
i Tedeschi di Danzica
i Tedeschi della Prussia occidentale
i Tedeschi della Prussia orientale
i Tedeschi della Vistola-Warta
i Tedeschi della Slesia
i Tedeschi dell'Ober Slesia

 

 i tedeschi nell’impero Austriaco

i Tedeschi dei Sudeti
i Tedeschi dei Carpazi di Slovacchia
i Tedeschi della Bassa Stiria
i Sassoni della Transilvania
i Tedeschi d'Ungheria
gli Svevi del Danubio
i Tedeschi della Bucovina
i Tedeschi della Galizia

 

i tedeschi nell’impero Russo

i Tedeschi di Russia
i Tedeschi di Bessarabia

i Tedeschi della Dobrugia

 

altri
insediamenti
tedeschi

i tedeschi della Jugoslavia
i tedeschi della Bulgaria
i tedeschi del Bosforo
i Walddeutsche
i Landler di Transilvania

 

Bibliografia

 

siti amici

 

scrivimi



libro degli ospiti

© 2007-2012

sei in: i Germanici > Homepage

 

Nel periodo carolingio (dal 7░ al 10░ secolo) nei territori dell'attuale Germania, vennero bonificate paludi e disboscate foreste per favorire nuovi insediamenti per la crescente popolazione.

Mentre questa "colonizzazione interna" proseguiva per secoli, espandendosi anche nelle montagne e nei boschi, quasi contemporaneamente si sviluppava la "colonizzazione esterna" con il trasferimento delle genti tedesche verso territori al di fuori dei confini.

Spesso erano i Duchi, Principi e Re, ma anche monaci cavalieri, che, tra il 10░ e 14░ secolo, invitavano contadini, minatori e mercanti tedeschi a colonizzare le loro terre e, contamporaneamente, a portare il cristianesimo in quei luoghi ancora scarsamente abitati. I coloni spesso finivano per fondersi in nuove stirpi con la popolazione locale, soprattutto slavi.

La sovrappopolazione delle zone tedesche del nord-est spingeva ben volentieri questi coloni ad abbandonare le loro terre d'origine ed a cercare migliori condizioni di vita altrove.

Con le crociate del Nord, nacque l'Ordine dei “ Cavalieri Portaspada”. Questi conquistano i territori delle attuali Lettonia ed Estonia, dove invitano coloni (i tedeschi del Baltico) per creare nuovi insediamenti al fine di cristianizzare la regione.

Nel 15░ secolo i tedeschi arrivarono anche in Lituania, dove crearono diversi insediamenti prevalentemente agricoli.

Intorno al 1200, nei territori del nord dell'attuale Polonia, i "Cavalieri Teutonici" furono chiamati a cristianizzare i nativi. I Cavalieri, nell'arco di 300 anni di storia, colonizzarono i territori della Prussia orientale e della Prussia occidentale; acquistarono dai Principi locali il Brandeburgo orientale (Neumark), la Pomerania e Danzica; estesero le loro conquiste sino ai territori della Vistola-Warte (Posnania), della Slesia e dell'Ober Slesia.


per approfondire vedi anche

www.germanici.altervista.org

L'Ordine dei Cavalieri Teutonici

Sito in italiano dedicato all'Ordine Monastico dei Cavalieri Teutonici e della cristianizzazione del nord-est dell'Europa

Nacquero insediamenti ad est anche quando l'impero Austriaco inizi˛ la germanizzazione dell'Austria, della Carinzia, della Styria, dell’Alta Sassonia, del Brandeburgo, del Meclemburgo e delle zone periferiche della Boemia e della Moravia, dei monti Carpazi, nellattuale Slovacchia.

Dalla fine del 17░ secolo fino all’inizio del 19░ secolo, con la conquista di territori all'impero Ottomano,  all'impero Austro-Ungarico si aggiunsero nuovi insediamenti tedeschi. In quella che allora era l'Ungheria possiamo trovare i Sassoni della Transilvania, gli Svevi del Danubio, gli Svevi di Satu Mare e quelli del Banato, i tedeschi della Bucovina, i tedeschi della Galizia.

Nuovi insediamenti nacquero anche nella Russia Zarista e, con la conquista di territori all'impero Ottomano, ulteriori insediamenti si aggiunsero in Bessarabia e nella Dobrugia.

per approfondire vedi anche

i tedeschi di Russia

I Tedeschi di Russia

Sito in italiano dedicato alla minoranza tedesca nella Russia
www.bessarabia.altervista.org

La Bessarabia

Sito in italiano, tedesco ed inglese, dedicato alla minoranza tedesca nella regione storica della "Bessarabia" (attualmente suddidivisa tra la Moldavia e l'Uucraina)


Ancora molti insediamenti si diffusero nell'Europa orientale. Possiamo trovare i tedeschi della Jugoslaviache vivevano in Croazia, Serbia, Bosnia-Erzegovina, o in Slovenia; i tedeschi della Bulgaria i cui primi insediamenti risalgono al tempodelle crociate; i tedeschi del Bosforo che si stabilirono ad Istanbul a partire dalla seconda metÓ del 19░ secolo; i Walddeutsche che si insediarono dal 14░ al 17░ secolo nel territorio della “Doły Jasielsko-Sanockie”, in Polonia; i Landler di Transilvania che erano protestanti deportati dall’Austria in Transilvania, sotto l’imperatore Carlo VI.